Niente di Personale va in pensione

Vi capita mai di sentire di non aver fatto abbastanza ma di non aver abbastanza forza per andare avanti? Ecco, è così che mi sento nel momento in cui scrivo questo post.

Siamo solo nella prima settimana di Novembre, per lo più in zona rossa, ma non posso cambiare in poco più di un mese quella sensazione che sento da mesi ormai.

Ho pensato di dare un taglio diverso al blog, Niente di Personale sarà sempre una parte di me ma non ho più quell’energia necessaria a seguirlo. Così eccomi qua, a chiudere questi sei bellissimi anni.

Con il blog verranno chiusi la pagina, il gruppo e anche l’account Instagram. In questi anni ho incontrato persone bellissime e persone meno belle. Alcune davvero detestabili.

Chiudere definitivamente il blog significa chiudere con queste terribili persone, perché con quelle belle ho intenzione di averci ancora a che fare, e chiudere anche con le collaborazioni con le case editrici. Ammetto che è questo che mi dispiace di più.

Non mi sono mai interessata alle collaborazioni per avere un libro cartaceo da mettere in vetrina urlando ai quattro venti quanto fossi privilegiata a ricevere dei libri aggratis, mai. E proprio per questo posso farne a meno ma mi dispiacerà lo stesso per le persone con cui in questi anni sono stata in contatto.

Ringrazianze

Simona, Federica e Antonella della Newton Compton Editori, Giovanna di La Corte Editore, Filippo e Noemi di DeA Planeta. A voi va tutta la mia riconoscenza. Non sarò stata sempre precisa ma voi siete stati bravissimi a non farmelo notare. Spero che un giorno le nostre strade potranno incrociarsi ancora.

I miei autori preferiti sono quelli che si beccano il secondo ringraziamento: Alice Basso, Antonio Lanzetta, Angela Marsons, Matteo Strukul, Luca Buggio, Callie Hart, Penelope Bloom, Donato Carrisi, Cecilia Randall... sono solo alcuni dei nomi di coloro che in questi anni mi hanno fatto compagnia e me ne faranno anche in futuro.

Le amicizie, quelle vere, resteranno con me anche dopo la fine di Niente di Personale. Ci sarebbe un lungo elenco da fare ma finirei per scrivere fino a domani quindi faccio un ringraziamento generale: a Desirée e Chiara, per essermi amiche anche al di fuori del web. La mia amicizia nei vostri confronti è sincera e mi sento onorata di avere la vostra.

Tutto il gruppo Tu leggi? Io scelgo! Perché è diventato come una seconda piccola famiglia, fatta di persone a cui piace leggere e parlare di libri. Il gruppo verrà lasciato alla guida di due persone meravigliose, ho completa fiducia nel loro operato.

Se un giorno Niente di Personale tornerà a vedere la luce, forse lo farà in un’altra veste. I libri fanno parte della mia quotidianità e continueranno a farne parte. Voglio però tornare a trovare quella passione, quella ricerca nei libri che negli ultimi anni è passata in secondo piano.

Leggere deve essere sempre un piacere e mi sto rendendo sempre più conto che invece sta diventando una sorta di impegno preso per conto di altri. Voglio tornare a leggere per me stessa e me soltanto. Senza dover dare conto a nessuno di cosa faccio.

Il 31 dicembre 2020 questo blog si congelerà, non troverete altri post oltre quella data ma terrò fede agli impegni presi con le CE e con le mie amiche fino ad allora. Ci vediamo in giro, R.

niente di personale va in pensione