The Ultimate Book Tag

The Ultimate Book Tag

Buongiorno lettori e bentornati! Oggi non avevo una recensione da proporvi e voglio portarvi a fare un gioco con me. Il primo book tag dell’anno è un po’ datato ma trovo che per questi post non ci sia mai un tempo giusto in cui pubblicarli.

The Ultimate Book Tag

Questo preciso book tag, The Ultimate Book Tag, è stato ideato da Megan, una blogger che ha un account su Goodreads. Siete curiosi di scoprire cosa ci ha riservato questa ragazza? Mi raccomando, non spezzate la catena, fatemi contenta!

Al fondo troverete le mie risposte alle domanda di questo book tag!

  1. Riesci a leggere in macchina?
  2. Quale autore per te ha uno stile di scrittura unico e perché?
  3. Harry Potter o Twilight? Spiega la tua scelta in 3 punti!
  4. Nella tua borsa c’è sempre un libro? Se sì, cosa ci troviamo in questo momento?
  5. Annusi i libri?The Ultimate Book Tag
  6. Libri illustrati. Sì o no?
  7. Quale libro hai amato rendendoti conto solo molto tempo dopo della scarsa qualità di scrittura?
  8. Hai storie divertenti che riguardano libri la tua infanzia?
  9. Qual è il libro più sottile nella tua libreria?
  10. E il più spesso?The Ultimate Book Tag
  11. Scrivi e leggi? Ti vedi come un autore o solo come un lettore?
  12. Quando hai iniziato a leggere?
  13. Qual è il tuo classico preferito?
  14. A scuola qual era la tua materia preferita?
  15. Se ti regalassero un libro che hai già letto e non hai apprezzato, cosa faresti?The Ultimate Book Tag
  16. Conosci una serie meno conosciuta ma che sia simile a Harry Potter o Hunger Games?
  17. La tua cattiva abitudine mentre ti occupi del tuo blog?
  18. Qual è la tua parola preferita?
  19. Sei un nerd o un geek?
  20. Vampiri o fate? Perché?The Ultimate Book Tag
  21. Mutaforma o angeli? Perché?
  22. Spiriti o licantropi? Perché?
  23. Zombie o vampiri? Perché?
  24. Triangolo amoroso o amore proibito?
  25. E infine: libri pieni d’amore o pieni di azione?

The Ultimate Book Tag

Il book tag termina qua. Tante domande a cui ho risposto anche io qua sotto. Curiosi eh?

Le mie risposte al book tag!

  1. In macchina e in pullman non riesco a leggere. Mentre in treno e in aereo non patisco per niente. Non so spiegarvi il motivo ma appena dopo un paio di pagine devo smettere perché mi si appanna la vista, inizio a patire il caldo e mi viene la nausea. E questo succede anche se cammino mentre sto leggendo, motivo per cui difficilmente mi vedrete in giro anche solo con il telefono mentre passeggio.
  2. Sono molti gli autori che adoro e di cui adoro la scrittura. La maggior parte però sono tradotti tipo Zafon, per cui potrei non essere precisissima. Per gli italiani mi piace molto Licia Troisi. E ho rivalutato la penna di Bianca Marconero, anche se non ne apprezzo il genere letterario.
  3. Scelta difficile. Dico Twilight perché a me piacciono i vampiri. E i licantropi. E tutto quello che ha a che vedere con vampiri e licantropi.
  4. Raramente porto libri in borsa. Più facilmente ne porto decine, nel Kindle. Attualmente trovereste il terzo capitolo di Olga di Carta, Miti del Nord e L’anno dell’oracolo. Le letture che ho cominciato da poco.
  5. Non ho mai avuto l’abitudine di annusarli come se fossi una tossica. Mi piace l’odore del libro nuovo, in generale. Ho più l’abitudine di leggere l’ultimo paragrafo del libro, cosa che non posso fare sul kindle.
  6. I libri illustrati non mi dispiacciono ma preferisco il classico romanzo dove è la storia la protagonista. Tendo a distrarmi facilmente.
  7. Qualche anno fa lessi le varie sfumature. Con il senno di poi, rileggendo qualche estratto, mi son resa conto di quanto sia scontata e banale la scrittura ma anche la storia.
  8. Ci ho pensato e ripensato ma non mi è venuto in mente niente. È venuta in soccorso Genitrice ricordandomi quando ho voluto tutta la serie di Christian Jacq e quanto ci siamo disperati per recuperare i volumi mentre eravamo in vacanza. Non vi dico il piacere di caricarseli sul treno…
  9. La locandiera di Goldoni presa all’edicola è il libro più sottile.
  10. Il libro più spesso invece… ce ne sono diversi. Se la giocano Il signore degli anelli e Le cronache di Narnia.
  11. Un lettore, prima o poi, si approccia alla scrittura. Anche io, nonostante io sia consapevole che non sia il mio mestiere. Ma so che ognuno di noi deve superare le proprie paure e i propri limiti. Quindi, sì, in futuro potrei scoprire di avere talento.
  12. L’età anagrafica è sicuramente prima dei 6 anni. Ma leggere tanto, con la vera passione, dalla quinta superiore in avanti. Dal momento in cui non ho più dovuto leggere libri imposti dagli altri mi sono appassionata. Il “la” lo ha dato però I Malavoglia, l’ultimo libro che ho dovuto leggere per la scuola.
  13. Nella vita di un lettore c’è sempre un classico che si fa apprezzare più degli altri. Io ne ho tre: Il ritratto di Dorian Gray, 1984 e La fattoria degli animali.
  14. Io e la scuola non siamo mai andate molto d’accordo. Ho scelto un percorso di studi che, oggi, non mi ha portata a nulla. Storia dell’arte sicuramente ma anche Letteratura e Storia, che mi piacciono ancora.
  15. È capitato che mi regalassero il secondo libro di una duologia di cui avevo iniziato il primo e lo avevo mollato. Se posso cambiarlo, lo cambio. Altrimenti lo regalo alla biblioteca.
  16. Sinceramente non mi vengono in mente serie simili a Harry Potter o Hunger Games. Ho un vago ricordo di Artemis Fowl ma credo non ci somigli per niente. Zero idee.
  17. Cattive abitudini… mai! Diciamo che c’è sempre qualcosa che mi distrae e che mi fa perdere il filo. Ok, non è vero. Il mio più grande problema è la precisione. Quindi se un post non è scritto come dico io, impaginato come si deve e ottimizzato, non lo pubblico. Però programmo sempre i post e mi è capitato più volte di non postare il contenuto corretto proprio perché eternamente insoddisfatta.
  18. La mia parola preferita? Trasparenza. Nel blog ma anche nella vita. Siamo circondati da ipocriti, nessuno è più capace di essere sincero e trasparente con il prossimo, tende sempre a nascondere e giustificare.
  19. Nerd o geek? Direi un po’ e un po’. Su alcune cose assolutamente un nerd ma io sono sempre curiosa quindi credo che non ci sia limite a quello che si può imparare. La curiosità ci rende vivi.
  20. Vampiri tutta la vita. Sono praticamente immortali!
  21. Mmm qua è già difficile. I mutaforma possono diventare chi vogliono, ma gli angeli si presume siano potenti (quelli di Supernatural lo sono, perlomeno).
  22. Licantropi sempre! Sono forti, per la maggior parte del tempo si comportano da umani e tolto il fatto che si riempiono di peli… hey vuoi mettere?
  23. Vampiri di nuovo. Gli zombie son carini per carità ma vuoi mettere essere carini contro essere fenomenali, magnifici e immortali???
  24. Non apprezzo né i triangoli amorosi né l’amore proibito a meno che non sia incastrato in una bellissima storia.
  25. Libri d’azione, thriller, fantasy. Qualsiasi cosa che non sia un romance.