Un post a cui non so dare un titolo

Ciao a tutti! Bentornati nel mio angolino speciale! Quello che leggerete qui è un post a cui non so dare un titolo.

Come avrete ormai letto in ogni dove a Dicembre ho deciso di cambiare il mio servizio di hosting (per chi non lo sapesse, il dominio nientedipersonale.org si affidava a un certo fornitore che però non soddisfaceva più le mie esigenze) ma nel trasferimento non sono stati trasferiti anche i contenuti del blog ritrovandomi a ricominciare da zero.

Ammetto che si è trattato di tutta una serie di coincidenze che hanno avuto il risvolto peggiore (tra cui scrivere questo post senza titolo). In primis, forte del fatto che ogni volta che son stata costretta a spostare il blog da un dominio all'altro non ho mai perso niente, non ho pensato di fare un backup. In secondo luogo il nuovo servizio non mi aveva avvertita del fatto che il contenuto sarebbe stato completamente eliminato e il risultato è questo che vedete.

Un post a cui non so dare un titolo

Nulla. Perdere tre anni di recensioni, post, review party e tutto il resto è stato un colpo al cuore. Mi ritrovo oggi a non aver più nulla e di dover ricominciare da capo, tre anni dopo aver cominciato. Se da una parte però mi son sentita persa, dall'altro ho preso questa tragedia come uno sprone a fare meglio. Intanto per me stessa, perché Niente di Personale è e resta il mio porto sicuro. Sono già arrivate frecciatine in cui si sosteneva che l'avessi fatto di proposito per evitare le discussioni sul blog. Mi spiace, ma se volessi evitare le discussioni sul blog non sarei qua a riscrivere e ricominciare da capo ma soprattutto bloccherei la possibilità di commentare.

No, mi spiace per queste persone (solo un paio devo dire) che vedono il marcio ovunque e auguro loro di non trovarsi mai nella mia situazione. Che non è una tragedia irrimediabile ma lo è stato per me in un momento in cui scrivere sul blog mi era d'aiuto.

E ora?

Ma come dicevo prima... questo improvviso reset mi è servito per far luce su alcuni punti che da tempo trascuravo. Prima di tutto le mie letture. Nell'anno passato non sempre ho letto libri interessanti e molti nemmeno li ricordo più. Nel 2019 voglio leggere meno ma più di qualità, partecipando alle rubriche che mi piacciono e potendo ancora esprimere il mio parere sincero su esse.

Primo proposito: leggere meno ma più di qualità.

Ma non è solo questo. Voglio davvero che questo blog sia "casa" anche per voi. Per le mie amiche del gruppo di lettura, a cui devo tantissimo. Loro non se lo immaginano nemmeno cosa voglia dire per me averle accanto, seppur tramite una voce su whatsapp, e quanto io sia loro grata. Quello che voglio fare nel 2019 è ringraziare le persone che mi sono vicine, che in qualche modo mi sostengono anche quando tutto va male (letture comprese). Ma ovviamente il mio grazie non va solo a loro ma anche alle amiche speciali che ti trascinano alle presentazioni dei libri ai musei e che, mi auguro, si facciano trascinare loro nelle mie visite a sorpresa. E infine anche a chi con me organizza rubriche pazze ma divertenti che ci spingono a leggere libri che voi umani... ah no, questa era un'altra cosa!

Secondo proposito: ringraziare, sempre.

Infine ho deciso che dal 2019 Niente di Personale imparerà a camminare con le sue gambe (d'altronde anagraficamente parlando avrebbe tre anni compiuti). È ora che inizi ad autofinanziarsi, almeno per quel che riguarda lo spazio che lo ospita. Il costo del mantenimento del blog è di circa 25 euro l'anno, quindi devo raccogliere almeno 2 euro al mese con l'affiliazione Amazon (io ci spero, più che altro). L'affiliazione Amazon ti permette di ricevere il 10% di commissione quando un utente compra un prodotto attraverso il tuo link personale.

Esempio: se un libro costa 5 euro, io dovrei prendere 50 centesimi. Questo nella teoria perché secondo me la commissione, al netto di Amazon stesso, ci fa ricavare sì e no 25 centesimi. Questo per dirvi che devo riuscire a "vendere" almeno 8 libri nel mese per arrivare ai famosi 2 euro stimati sopra. Sì, ora possiamo ridere!

Terzo proposito: mandare Niente di Personale all'asilo a guadagnarsi la pagnotta.

Va beh diciamo che i miei buoni propositi sono semi seri. Il secondo è serissimo, il terzo ci fa almeno scappare un risolino di circostanza. Io mi son sbellicata solo al pensiero, perché in tre anni non ho mai guadagnato un solo centesimo. Comunque...

... tutto questo per darvi il bentornato nel mio blog. E per augurarvi un serenissimo 2019!

PS: ho in mente per voi tante novità, spero vi piacciano!