Purché sia di serie #4

Bentornati lettori! Oggi l'appuntamento è con la rubrica nata dall’idea di Chiara de La lettrice sulle nuvole e l’ormai inseparabile Dolci de Le mie ossessioni librosePurché sia di serie consiste nel leggere ogni mese un libro facente parte di una serie letteraria e che non deve essere il primo.

Purché sia di serie

Purché sia di serie #4

Questo mese ho approfittato spudoratamente del gruppo di lettura di Rebel per l'appuntamento mensile di Purché sia di serie. Aprile è un mese corto e non sarei riuscita a leggere altro per Maggio, per cui ho preso due rubriche con un Amani!


rebel - il tradimentoRebel - Il tradimento. Rebel #2

Sono passati pochi mesi da quando Amani, dall'infallibile mira, ha incontrato il misterioso Jin ed è fuggita dal suo paesino nel deserto terribile e meraviglioso del Miraji sul dorso di un buraqi, mitico destriero fatto di sabbia e vento, in cerca della propria libertà. Ora sta invece combattendo per liberare una nazione intera da un tiranno sanguinario che non ha esitato a trucidare il padre pur di salire al trono. Amani si trova prigioniera nell'epicentro stesso del potere, il palazzo del Sultano, ed è determinata a rovesciarne il regime.

Disperatamente concentrata nello sforzo di scoprire i segreti di corte, cerca di dimenticare Jin che è scomparso proprio quando le sembrava più vicino e di essere lei stessa pericolosamente in balia del nemico. Ma con il passare del tempo Amani arriverà a chiedersi se davvero il Sultano sia il tiranno che le è stato descritto e chi sia il vero traditore nei confronti della sua terra così bruciata dal sole e piena di magia.

Dimenticate quello che pensavate del Miraji, della ribellione, dei Djinni, di Jin e del Bandito dagli Occhi Blu. In Rebel: Il tradimento l'unica certezza è che tutto cambierà. Un mondo di passioni intense, dove padri e figli sono pronti ad uccidersi a vicenda, ma dove anche l'amore è ardente come il deserto.

RECENSIONE

Bentornati ad un nuovo appuntamento con Rebel e il secondo capitolo della trilogia. Il tradimento è il secondo romanzo, quello che dovrebbe rispondere a tutte le domande cui non ha risposto al primo e che ce ne fa fare di nuove.

Amani è stata catturata e portata direttamente dal Sultano in persona. Il suo potere di Demjii è stato limitato e vincolato, obbligando Amani alla prigionia. Quello che però riuscirà a fare mentre è prigioniera va oltre le sue migliori aspettative e può essere l’unica occasione per avvicinarsi così tanto al Sultano e al suo palazzo e poterlo finalmente destituire.

Ma come le migliori favole non va tutto come previsto. Ci saranno dei ritorni e delle nuove entrate. Nuovi personaggi fondamentali che movimenteranno tutta la storia mentre i vecchi personaggi cercheranno di portare Amani fuori da palazzo.

La scrittura della Hamilton è coinvolgente, scorrevole e le quasi 500 pagine non si sentono per niente. Un libro che vola, letteralmente. Il personaggio di Jin ne Il tradimento lo vediamo poco e niente, così come vedremo poco Ahmed e tutti i ribelli. In compenso facciamo la conoscenza di Sam e dell’odioso Kadir con le sue mogli.