fbpx Skip to content

Purché sia di serie #2

Bentornati lettori! Oggi l'appuntamento è con la rubrica nata dall’idea di Chiara de La lettrice sulle nuvole e l’ormai inseparabile Dolci de Le mie ossessioni librosePurché sia di serie consiste nel leggere ogni mese un libro facente parte di una serie letteraria e che non deve essere il primo.

Purché sia di serie

Purché sia di serie #2

Anche questo mese ho potuto portarmi avanti con una serie che ho iniziato già qualche anno fa ma che ne ho sempre rimandato la lettura. Il motivo? Avevo sempre altro da leggere! Purché sia di serie mi aiuta a terminarle o a portarmi sempre più vicina alla fine!


La via del male. Cormoran Strike #3La via del male. Cormoran Strike #3

Un giallo diabolicamente ingegnoso con colpi di scena inaspettati dietro a ogni angolo, è anche la coinvolgente storia di un uomo e di una donna giunti a un crocevia della loro vita personale e professionale.

Quando un misterioso pacco viene consegnato a Robin Ellacott, la ragazza inorridisce nello scoprire che contiene la gamba amputata di una donna. Il suo capo, l’investigatore privato Cormoran Strike, è meno sorpreso ma non per questo meno preoccupato. Ci sono quattro persone nel suo passato che pensa potrebbero essere responsabili – e Strike sa che chiunque di loro sarebbe capace di tale odiosa brutalità.

Con la polizia focalizzata sul sospettato che Strike ritiene sempre più essere innocente, lui e Robin prendono direttamente in mano il caso e si immergono nei mondi oscuri e contorti degli altri tre uomini. Ma altri fatti orrendi stanno per accadere, il tempo sta per scadere per due di loro.

RECENSIONE

La via del male è il terzo romanzo con protagonisti Cormoran Strike e Robin Ellacott. Ed è proprio quest’ultima a ricevere, una mattina, una gamba mozzata. A Cormoran vengono in mentre subito tre persone che potrebbero aver architettato questo show ma le indagini sembrano non portare a niente.

La via del male. Cormoran Strike

Speravo davvero che questa fosse la volta buona che Robin scaricasse quel noioso Matt, che si reinventasse ancora una volta come donna libera e invece… ci tocca sopportarlo. Se c’è un personaggio davvero odioso in tutta questa storia, più dell’assassino intendo, è proprio Matt. E il suo atteggiamento, durante l’intero romanzo, non ha fatto altro che farmelo detestare ancora di più.

La via del male. Cormoran Strike

Al contrario dei precedenti romanzi La via del male l’ho trovato pesante e lento. La storia di fondo è interessante ma a mio avviso sarebbero bastate un paio di centinaia di pagine in meno per renderla memorabile. C’è sicuramente un’evoluzione del personaggio di Robin che da semplice segretaria diventa socia a tutti gli effetti. Almeno a parole.

La via del male. Cormoran Strike

Ho trovato invece Cormoran un po’ giù di tono, più arrabbiato. Non sono stata in grado però di capirne il motivo. Robin, la gamba, i presunti colpevoli? Migliora sul finale, come sempre.

Tutti i blog partecipanti

Purché sia di serie

 

Scroll To Top