Tu leggi? Io scelgo! #20

Buongiorno lettori, oggi torna la rubrica Tu leggi? Io scelgo! Ottobre inizia con la mia recensione sul blog, recensione di un libro che mi ha sorpresa in così tanti modi che non saprei da dove iniziare!

La recensione di oggi è stata "prelevata" dal blog di Graziella, Libri e Librai, e il libro scelto è Vertigine di Sophie Jomain. Già il fatto che l'abbia scritto un'autrice francese e non mi abbia fatto schifo dovrebbe farvi capire quanto questa recensione sia sentita.

Calendario-Tu-leggi-io-scelgo_OTTOBRE_2020


Vertigine. Le stelle di Noss Head #1Vertigine. Le stelle di Noss Head #1

All’alba dei diciotto anni, Hannah è semplicemente furiosa all’idea di lasciare Parigi per trascorrere un’altra vacanza estiva a Wick, la piccola cittadina a nord della Scozia dove vive la nonna. Per una ragazza della sua età, abituata alla frenesia della metropoli, non esiste posto più noioso.

A risollevarle il morale, per fortuna, ci sono le vecchie amicizie ma anche le nuove conoscenze, fra cui il misterioso Leith, dalla bellezza statuaria e dal fascino irresistibile. Non importa se su di lui circolano strane voci: l’attrazione è immediata, reciproca e incontenibile.

Per Hannah sembra che stia iniziando la storia d’amore che tutte le ragazze sognano, ma ogni fiaba che si rispetti ha il suo lato oscuro, e quella della giovane si sta per trasformare in un incubo.

Fra antichi racconti e creature straordinarie, sullo sfondo del suggestivo paesaggio delle lande scozzesi e delle coste del Mare del Nord, Vertigine coinvolge il lettore in una sto- ria avvincente che soffia sul fuoco del mito, facendo divampare le fiamme della leggenda e della passione.

Una trama emozionante unita a una scrittura ipnotica che vibra della scoperta del primo amore sul filo incredibile della magia. Perché le fiabe a volte sono più reali di quanto pensiamo.

Recensione

Ogni tanto tra le mie letture capita #unagioia come Vertigine, primo di una serie ambientata in Scozia e i cui protagonisti sono dei bellissimi licantropi.

Hannah non ha ancora compiuto diciotto anni quando i genitori decidono di passare un paio di mesi dalla nonna in Scozia. Come tutte le adolescenti immaginate quanto sia contenta di lasciare Parigi, la sua vita e le sue amiche.

Almeno fin quando non inciampa, letteralmente, nel bellissimo (e divertentissimo) Leith Sutherland. Da qua in avanti non mancheranno le risate ma anche l’angoscia, la felicità e la paura per i nostri protagonisti. Umana lei, mannaro lui. Una coppia che per alcuni deve essere divisa, per altri può vivere felice per sempre.

Cominciamo con il dire che Vertigine è uno young adult di quelli che piacciono a me. Compreso l’insta-love che tanto detesto 😂😂😂. Quando ho iniziato a leggerlo non avevo capito parlasse di licantropi altrimenti l’avrei letto da un sacco di tempo.

La storia è la classica storia d’amore tra un’umana e il bellissimo lican, storia d’amore osteggiata da un altro licantropo che ha deciso che la ragazza deve essere sua ad ogni costo. Leith deve proteggerla perché ha avuto quello che chiameremo “imprinting” e Hannah è la sua anima gemella.

Ho adorato l’ambientazione, così suggestiva e realistica che spesso mi sono immaginata su quelle scogliere che tanto solleticano la mia fantasia. Sono curiosa di scoprire cosa succederà nei prossimi romanzi, cinque in totale, e cosa succederà ai nostri protagonisti!