la vedovaLa vedova. Kate Waters #1

Marito devoto o killer spietato?

La vedova, lei si, deve saperlo. Lo hanno visto tutti, il mostro, sbattuto in tv e sulle prime pagine dei giornali. Era accusato di un crimine raccapricciante, ma adesso che è morto, la verità finirà sepolta con lui.

A meno che Jean, la vedova, la moglie devota che gli è sempre stata a fianco in tribunale, non si decida a parlare.

A meno che Jean, alla fine, non decida di raccontare la sua storia.

Recensione

Quando scelgo di leggere un thriller questo deve avere un requisito imprescindibile. Deve essere un thriller. Ovvero deve avere tutti quegli elementi che servono a identificarlo come tale altrimenti si legge altro. La vedova è un thriller a metà.

Gli elementi che lo avrebbero reso tale sono posti in secondo piano rispetto al racconto di Jean ma probabilmente lo scopo era proprio questo. Il delitto di una bambina può passare in secondo piano se la vedova può far luce su quello che è successo davvero quel giorno?

Non è stato un libro facile La vedova. Molto lento e pieno di divagazioni che con il crimine non avevano niente a che fare, tuttavia lo stile non mi è dispiaciuto. Vorrei sicuramente leggere qualcosa d’altro dell’autrice perché secondo me La vedova è stato solo il trampolino di lancio per romanzi più ben strutturati.