fbpx Skip to content

[AUDIOBOOK] Storie della buonanotte per bambine ribelli

Gli audiobook, un terreno ancora inesplorato per molti e un porto sicuro per moltissimi altri. Io li ho scoperti da poco, grazie ad una promo Amazon che ho intenzione di sfruttare il più possibile. Sembra ovvio, leggere non è come ascoltare.

Ma volete mettere la praticità di poter ascoltare un libro nella sua interezza mentre state lavorando al pc o mentre siete sotto la doccia? Niente può eguagliare come un audiobook questa sensazione quasi dolorosa di leggere, leggere e ancora leggere.

Io sono una di quelle persone che non lascia mai un libro ma contemporaneamente lavora, si fa la sua camminata breve sul tappeto o in giro, viaggio sui mezzi pubblici e per me è più pratico e meno faticoso usare un paio di cuffiette che non tenere il Kindle in mano.

Quindi, dopo una premessa noiosa ma doverosa, passiamo al vero protagonista di questa rubrica. L'audiolibro detto anche audiobook!

Storie della buonanotte per bambine ribelli

Storie della buonanotte per bambine ribelli

Alle bambine ribelli di tutto il mondo: sognate più in grande, puntate più in alto, lottate con più energia. E, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi. C’era una volta una bambina che amava le macchine e amava volare; c’era una volta una bambina che scoprì la metamorfosi delle farfalle... Da Serena Williams a Malala Yousafzai, da Rita Levi Montalcini a Frida Kalo, da Margherita Hack a Michelle Obama, sono 100 le donne raccontate in queste pagine e illustrate da 60 illustratrici provenienti da tutto il mondo. 100 esempi di forza e coraggio al femminile, per tutte le donne, grandi e piccole, che puntano sempre in alto. 100 donne straordinarie che hanno cambiato il mondo, 100 favole per sognare in grande!

Astrid Lindgren, scrittrice

Chissà come le sarà venuto in mente di raccontare le avventure di una bambina con le trecce rosse che vive da sola, mangia quando ne ha voglia, si veste con una calza su e una giù. Astrid Lindgren, scrittrice svedese nata nel 1907 e scomparsa nel 2002, con Pippi Calzelunghe ha inaugurato un nuovo filone delle storie per bambini: quello dell’infanzia vera, dove anche i piccoli hanno diritti. La genesi di Pippi è singolare: il nome fu scelto dalla figlia di Astrid, Karin, che si ammalò di polmonite e chiese alla mamma di raccontarle una fiaba ogni sera. E la Lindgren decise che anche la storia, come il nome, dovesse essere fuori dal comune.

RECENSIONE

Viva gli audiolibri! Storie della buonanotte per bambine ribelli è il primo audiobook che leggo da tempo. Di solito non ne vado pazza ma Amazon mi ha regalato 90 giorni di prova e ho voluto fare un nuovo tentativo.

La vita di cento donne straordinarie viene raccontata attraverso le voci di Paola Cortellesi, Levante, Jasmine Trinca e Luciana Littizzetto. Storie della buonanotte per bambine ribelli è esattamente l’opposto di quel che pensassi. Immaginavo delle favole in chiave moderna delle più classiche storielle invece ho conosciuto cento donne diverse in tutto, nazionalità religione e orientamento sessuale, che hanno cambiato in qualche modo le sorti dell’umanità.

Coco Chanel, Stilista

Si chiama Gabrielle Chanel, ma per tutti è “Coco”, la più grande stilista francese. Nasce nel 1883 da una famiglia umile che la abbandona in un convento. Impara a cucire dalle suore: i tessuti che ha a disposizione sono solo bianchi e neri, per sempre i suoi colori preferiti. Vive intensamente tra le 2 guerre mondiali, ha molti amanti che finanziano le sue boutiques a Parigi, ma rimane signorina a vita. Lancia la moda alla garçonne, il tailleur di tweed senza colletto con la gonna dritta sotto al ginocchio (parte del corpo che detesta). Fuma tanto, porta i capelli corti. Scopre il jersey come tessuto per l’abbigliamento. Inventa il famoso little black dress che libera le donne dal punto vita.

E non parlo di sconosciute ma di donne come Artemisia Gentileschi, Margaret Hamilton, Malala, Margherita Hack. Tutte bambine ribelli che hanno sfidato la società o il tempo in cui sono vissute, alcune di loro hanno perso la vita lottando in ciò che credevano come le sorelle Mirabal. Altre hanno portato una nuova concezione di principesse creando un personaggio come Merida in un’azienda prettamente maschile.

Care bambine, siate ribelli

Ascoltare queste cento donne mi ha fatto sorridere e mi ha fatto capire una cosa fondamentale: essere donne non dovrebbe mai essere un limite. Non dovremmo piegarci mai alla volontà di un uomo, un regime politico o un dogma religioso. Dovremmo sentirci libere di svolgere gli stessi lavori di un uomo, di fare politica esattamente come un uomo e dovremmo essere libere di sentirci donne o uomini e amare chi vogliamo. Le bambine ribelli di questo audiolibro sono tutto questo e molto di più.

Lella Lombardi, pilota di Formula 1

Una donna al comando: Maria Grazia Lombardi, detta Lella, è la dimostrazione di quanta strada possa fare una ragazza che insegue il suo sogno. In questo caso, pilotare un'auto da corsa. Piemontese abituata a guidare il furgone del padre per le consegne di carne, a 18 anni compra con tutti i suoi risparmi una macchina da corsa usata. Quando vince il campionato di Formula 850, i più stupiti sono i suoi genitori. Ma gareggiare in Formula 1 è dura. Lella prima fallisce. Poi nel 1976, nel Gran Premio di Spagna, arriva sesta: è la prima donna al mondo a classificarsi. Da allora nessuna ha mai battuto il suo record.

Invidio Amelia Earheart per aver sorvolato il pianeta nel suo idrovolante anche se ha significato perdere la vita. Ammiro Margaret Thatcher per aver sfidato il sistema politico maschile ed essere diventata una grandissima donna. Ringrazio Rita Levi Montalcino per aver donato il suo genio a tutto il mondo.

Prossimo audiolibro: Il mago di Oz

Scroll To Top