fbpx Skip to content

Il tragico rientro…

Il tragico rientro...

il tragico rientro

... dalle ferie!

Ebbene sì, miei cari lettori! Le ferie sono finite anche per me, dopo due settimane a vagare tra Puglia e Calabria è giunto il momento del rientro e posso solo dirvi che è stato un rientro tragico!

Ogni volta che parto per il Sud Italia poi ho bisogno di una settimana aggiuntiva per riprendermi, segno che le ferie non mi rilassano più come una volta ma mi rendono nervosa e spesso irascibile. Il tragico rientro è dovuto alla sfilza di mezzi che ho dovuto prendere per arrivare a casa, che mi ha stesa per due giorni. Macchina, due aerei, la navetta e il pullman di linea. Quando sono finalmente crollata sul letto mi è scesa una stanchezza che mi ha mantenuta spossata fino a stamattina.

Wikipedia definisce così le ferie:

Le ferie, nel diritto del lavoro, sono giornate di astensione dal lavoro riconosciute come diritto ad un lavoratore dipendente.

Le prescrizioni normative a tal proposito previste da più ordinamenti, si rivolgono generalmente solo alla categoria dei lavoratori dipendenti, non ai lavoratori autonomi né ai liberi professionisti, né agli stagisti.

In queste ferie infatti ho lavorato, seppur meno. Da due anni a questa parte ho deciso di viaggiare leggera, senza portarmi il PC e l’agenda. Ho pensato che due settimane di meritato riposo fossero ciò di cui avevo bisogno in vista di un anno che si preannuncia intenso e spero anche pieno di lavoro. Ma ho avuto i primi problemi appena scesa dal pullman che mi portava in Puglia.

Una settimana intera senza internet, senza poter contattare i nuovi clienti e senza poter comunicare con il mondo! Mi dovevo rilassare, non isolarmi completamente! In Calabria è andata meglio, stranamente il telefono funzionava alla perfezione e ho potuto sentire dei nuovi clienti. Ma non sono soddisfatta lo stesso.

Son tornata stanca, nervosa e suscettibile. Non mi sta bene niente, vorrei tornare in ferie in un posto isolato dove potermi rilassare davvero. Ma ahimè è ora di tornare a lavoro e devo fare un paio di acquisti che dovrebbero semplificarmi la vita!

Non portando il PC dietro ho necessità di comprare una chiavetta USB da portare sempre con me, con tutti i file di lavoro e i documenti utili nel caso mi contattasse un nuovo cliente mentre sono in ferie. Quale consigliate?

Ma non è finita qui! Sto cercando anche un’agenda per il nuovo anno perché la mia è bella ma è davvero troppo ingombrante. Avete consigli? Insomma, nemmeno son tornata che già mi devo mettere a lavoro per quello che sarà l’anno prossimo!

Le mie letture ne hanno ovviamente risentito, ho letto due libri in due settimane abbandonandone un terzo che proprio non mi sta coinvolgendo. La mia TBR di Agosto era piena di belle letture e credo che dovrò ritagliarmi del tempo in questi giorni per leggere ancora qualcosa! Voi avete letto tanto? E cosa vi sta tenendo compagnia in questo rovente Agosto?

Scroll To Top