Rainbow Book Club | Mirror Mirror

Rainbow Book Club | Mirror Mirror

Ciao arcobaleni! Per il mese di Luglio avevo proposto la lettura di Mirror Mirror, romanzo scritto da Cara Delevingne. La partecipazione alla lettura è stata minima ma apprezzata da chi l'ha letto. Per contro, ho deciso di proseguire il programma stabilito dal Rainbow Book Club.


Mirror MirrorMirror Mirror

Niente è come sembra. La verità dello specchio è sempre capovolta.

Red, Leo, Naomi e Rose. Quattro ragazzi diversi ma uniti da un’unica passione: la musica. È stata la musica a renderli non solo una band, i Mirror, Mirror, ma anche una famiglia. Inseparabili. Almeno fino al giorno in cui Naomi è scomparsa nel nulla e la polizia l’ha ritrovata in condizioni disperate sulle rive del Tamigi. Da quel momento niente è più stato come prima: uno specchio si è rotto e un pezzo si è perso per sempre nelle vite di Red, Leo e Rose.

Perché Naomi era la più solare di tutti, l’amica migliore del mondo. Ma in fondo al cuore nascondeva un segreto… Un segreto inconfessabile che nemmeno Red aveva fiutato e che nessuno avrebbe mai potuto immaginare. E mentre Rose si abbandona agli eccessi e Leo si chiude in se stesso, Red non accetta il destino dell’amica: ha bisogno di sapere, di capire. Che cosa ha ridotto Naomi in quello stato? Può davvero trattarsi di un tentato suicidio come crede la polizia? Per scoprire la verità Red dovrà trovare la forza di guardarsi allo specchio, conoscersi e imparare ad amarsi per quello che è. Perché, a volte, bisogna accettare che niente è ciò che sembra e che la realtà può essere capovolta.

L’esordio nella narrativa della top model e attrice di fama mondiale Cara Delevingne, un romanzo dal ritmo serrato e dal finale mozzafiato. Una storia potente, provocatoria e indimenticabile che parla di amicizia e identità, ma soprattutto dell’insolubile conflitto tra quello che si è e quello che si finge di essere.

RECENSIONE

In un giorno vengono stravolte le vite di quattro ragazzi. La scomparsa di Naomi getta nello sconforto i suoi migliori amici: Red, Rose e Leo. Loro quattro sono i Mirror Mirror, la band più gettonata della scuola.

Al contrario di molti ero curiosa di leggere questo romanzo nato dalla penna di un’attrice che mi incuriosisce e che mi è piaciuta nei film in cui l’ho trovata protagonista. Mirror Mirror è un romanzo ben scritto, che tocca temi quali la diversità o la povertà con una delicatezza inaudita. Se Rose è la ragazza ricca, Leo è quello con il fratello in galera. In mezzo ci sono Naomi, che si concia come un manga giapponese e Red.

ATTENZIONE SPOILER

Red è indubbiamente il mio personaggio preferito. È una ragazza ma non lo scopriamo fino a metà romanzo. È lei la voce narrante della storia, attraverso i suoi occhi viviamo l’angoscia per l’amica Naomi, l’amore per Rose e la paura per Leo. Ma scopriamo anche il suo essere forte e determinata, presente per la sorellina Grace e dura con la madre alcolista.

È un romanzo adatto ai più giovani ma anche agli adulti perché gli adolescenti sono difficili da gestire ma sotto sotto spesso c’è qualcosa di non detto che resta sospeso e rovina i rapporti. Sicuramente da leggere, anche solo per uscire dalla propria zona di comfort e affrontare un romanzo che di superficiale non ha proprio niente.

Mirror Mirror affronta il tema dell’omosessualità, della violenza fisica e psicologica. Non è da sottovalutare l’impatto che potrebbe avere sulla fascia d’età adatto alla lettura di questo romanzo.