[RECENSIONE] Reverso. Twizel #2

Twizel. Reverso

Reverso. Twizel #2

Twizel, Nuova Zelanda, l'Altra Parte. Incastrati nel mondo-prigione celato dal lago Pukaki, fedele copia dell'originale dove le regole della mente annullano quelle del corpo, Carly, Oliver e Bentley stanno ancora cercando di sopravvivere: Carly ha davvero trascorso i suoi sedici anni schiacciata dall'umiliazione pubblica? Oliver è mai stato il mostro arrogante che tutti credono? Bentley potrà superare il trauma di una sorella manipolatrice e assassina?

Ora che il destino li ha divisi, ciascuno di loro dovrà scovare il modo per riemergere alla Twizel reale, dove tutti li credono scomparsi e dove la vita della città prosegue a fatica, ferita a morte dall'ennesimo incidente inspiegabile. Tra le ombre di un esperimento scientifico che potrebbe liberare Lauren e riportarla nella realtà, i tre ragazzi combatteranno la battaglia più importante: ritrovare l'identità perduta e guadagnarsi il diritto di tornare a casa.

RECENSIONE

Torniamo a Twizel, dove Carly è finita dritta dritta nelle mani di Lauren. La psicopatica di Twizel ha stravolto le vite degli abitanti e Carly è la chiave affinché tutto torni alla normalità. E se Oliver è sotto torchio a causa delle Personalità Dominanti, Bentley sta rivivendo una realtà che non ha niente di reale ma non sembra farci poi troppo caso.

Tra Personalità Dominanti, Talenti Naturali e Geni Potenziati, Francesca Caldiani ha scritto un urban fantasy davvero interessante. La scrittura è fluida, il ritmo della narrazione tiene alto l’interesse dall'inizio alla fine.

Era orribile restare confinati in un mondo creato dalla mente di altri, ma per la prima volta nella vita sentiva di avere uno scopo preciso. Tornare indietro insieme a loro. Per ritrovare sé stessa. E ricominciare da zero.

I personaggi principali sono meravigliosi come li ricordavo, adoro Carly e Oliver mentre i gemelli Bentley e Lauren anche nel primo capitolo non mi hanno conquistata. Il finale del romanzo è inaspettato, come piace a me. Tutti i pensieri, le idee e le opinioni che mi ero fatta si sono sgretolati davanti ad una realtà inimmaginabile.

Twizel si è rivelato una scoperta già con il primo capitolo ma con secondo si è confermato un romanzo intenso e particolare. La sua realtà non realtà è a dir poco fantastica, soprattutto se si tratta i un romanzo ambientato in una piccola isola neozelandese.

Questo libro è stato letto per la Twenty Books Challenge