[RECENSIONE] Spark. Skin #2

Spark. Skin #2Spark. Skin #2

Immagina di scoprire che tutta la tua vita si basa su una bugia, che non sei la persona che credevi di essere. Immagina di dover ricominciare tutto da capo, tra coloro che fino a ieri consideravi diversi e che ora invece sono la tua gente. Leora ha scoperto di essere una mezzosangue, figlia di un Marchiato e di un'Intonsa.

La sua accettazione e presa di coscienza di questa verità non piace al leader della comunità, il sindaco Longsight, che le offre un incarico che non può rifiutare: se vuole proteggere le persone che le sono care dovrà unirsi agli Intonsi e scoprirne le debolezze. A malincuore Leora accetta, anche nella speranza di sapere qualcosa di più sulla sua vera madre.

Capisce così che le storie della tradizione che conosce fin da bambina lì hanno interpretazioni radicalmente diverse, se non opposte, e deve rimettere tutto in discussione, accettare che non solo la sua educazione sia stata una menzogna, ma che neppure gli Intonsi siano depositari di un'unica verità..

RECENSIONE

L’ultima volta che abbiamo incontrato Leora, stava ricordando i dimenticati di Saintstone. Facevamo tutti il tifo per lei, affinché tutto andasse per il meglio ma con Spark ci è subito chiaro che la posizione di Leora è peggiore di quel che pensassimo.

Leora viene infatti incaricata di andare tra gli intonsi e riferire tutto ciò che sente o vede così da poter scoprire le loro mosse e sterminarli. Nessuno ha fatto i conti però con la protagonista, che pian piano si affeziona a quella che diventa la sua nuova famiglia.

E che dire, anche io mi ci sono affezionata non poco soprattutto di Gull che è discriminata tra la sua stessa gente. Viene considerata un mostro anche dal fratello e scopriamo con un certo diletto che la famiglia che ospita Leora è in realtà la famiglia di Obel (altro personaggio che adoro).

Inizialmente ho trovato una partenza che ha faticato a decollare ma superati i primi dieci capitoli la storia è entrata nel vivo e finalmente ci siamo avvicinati agli intonsi. Chi sono costoro? Sono così pericolosi come dicono a Saintstone?

Spark è il secondo capitolo della trilogia intitolata Skin. Se con Ink abbiamo conosciuto la comunità dei marchiati con questo capitolo leggiamo le storie degli intonsi e ci facciamo una nostra idea su cosa sia il bene e sia il male.

Il finale è apertissimo, inaspettato e sofferto. Penso mi sia capitato davvero di rado di partire con un inizio lento ma divorare l’intero libro in una manciata di ore. E pensare che lo stavo accantonando per leggerlo tra qualche tempo! Spark è stato una scoperta. Certo, Leora continua a non piacermi. La troppo ancora troppo cieca a quel che le succede intorno per essere l’eroina di cui abbiamo bisogno ma non si può mai dire. Non ci resta che aspettare il terzo e ultimo capitolo.