La nona casaLa nona casa. Alex Stern #1

Galaxy "Alex" Stern è la matricola più atipica di tutta Yale. Cresciuta nei sobborghi di Los Angeles insieme alla madre hippie, viene espulsa molto presto dal mondo della scuola e, giovanissima, entra in una realtà fatta di fidanzati spacciatori, lavori senza prospettive e molto molto peggio.

A vent'anni, è l'unica superstite di un orrendo, irrisolto omicidio multiplo. Ma è a questo punto che accade l'impensabile. Ancora costretta in un letto d'ospedale, le viene offerta una seconda possibilità: una borsa di studio a copertura totale per frequentare una delle più prestigiose università del mondo.

Qual è l'inganno e perché proprio lei?

Mentre prosegue nella sua ricerca di risposte, Alex arriva a New Haven con un compito ben preciso affidatole dai suoi misteriosi benefattori: monitorare le attività occulte delle confraternite che gravitano intorno a Yale.

Recensione

Non avendo mai letto niente della Bardugo (ma avendoli comprati tutti in ebook) non sapevo bene cosa aspettarmi quando ho iniziato La nona casa. Quando ho deciso di partecipare al RP ho pensato sarebbe stato meglio non leggere le recensioni che piano piano stavano popolando il web.

Alex è un personaggio di quelli di cui non avevo ancora mai letto. È un mix di bontà, cattiveria, ironia, degrado, forza e fragilità. Lei è la nuova Dante nella casa Lethe, la casa che veglia sulle altre Otto case e si assicura che tutti restino nei limiti che la magia impone.

Se speravate di leggere una storia romantica con La nona casa avete sbagliato di grosso. In questo paranormal dalle tinte dark (thriller, fantasy, horror decidete voi come definirlo) l’ultima cosa che troverete è una donzella in difficoltà.

Ammetto di aver faticato non poco a procedere perché nella prima metà del romanzo non succede niente che mi avesse fatto venire voglia di andare avanti nella lettura. L’omicidio di Tara sembra un elemento buttato là a casaccio mentre è il vero filo conduttore di tutta la storia.

La magia è un altro tema fondamentale che troverete ne La nona casa. Il problema più grande per me è stato ricordare quale casa facesse cosa e associarla poi al nome della confraternita esatta. Il fatto che la spiegazione sia stata posizionata al fondo è stata un’altra pecca per chi legge in digitale…

Superata la prima metà vi ritroverete catapultati in una realtà diversa, fatta di segreti e magia e allora sì che non vorrete più smettere di leggere. Inizierete a chiedervi chi sia davvero Alex, chi sia l’assassino di Tara, dove sia finito Darlington e non avrete pace fino alla fine.

Ecco, il finale è strepitoso. Qualcosa l’avevo intuita ma la parte più interessante è stata quella inaspettata e che ha reso giustizia a tutto il libro. Sicuramente vorrò leggere anche altro dell’autrice, in attesa del prossimo capitolo.

Copia omaggio da parte di Mondadori che ringrazio