fbpx Skip to content

[ANTEPRIMA-RECENSIONE] Le colpe della notte

Le colpe della notteLe colpe della notte

La sera in cui i suoi genitori sono morti, Cristian è uscito di casa sbattendo la porta, arrabbiato con il mondo. Non avrebbe mai immaginato cosa lo aspettava al suo ritorno: un lago di sangue sul pavimento della cucina e la pistola d’ordinanza stretta tra le dita di suo padre. Un omicidio suicidio, gli hanno detto. E poi lo hanno spedito al sud, a Castellaccio, nella casa famiglia di Flavio, che continua a salvare ragazzini dal buio in cui a volte vengono risucchiati.

Davvero il padre di Cristian ha ucciso la madre e poi si è tolto la vita? Qualcosa di oscuro sembra nascondersi dietro quello che apparentemente è un inspiegabile delitto e Damiano, lo Sciacallo, inizia la sua indagine personale, trovandosi come sempre a scavare fino alle radici del male.

Mentre prova a rimettere insieme i pezzi della sua vita, Cristian conoscerà il dolore, l'amicizia, la paura, e comprenderà che alcune ferite non si rimarginano mai. Come quelle di Girolamo, un maresciallo dei carabinieri in pensione, ossessionato dall'Uomo del Salice e dalla scomparsa di una bambina avvenuta negli anni ottanta.

Il nuovo thriller mozzafiato dell’autore acclamato anche dal Sunday Times, come una delle rivelazioni degli ultimi anni a livello internazionale.

RECENSIONE

Voi non potete capire da quanto aspettavo questo romanzo. Le colpe della notte è spettacolare.

Sinonimi di spettacolare:

eccezionale, enorme, fantastico, favoloso, fenomenale, incredibile, magnifico, meraviglioso, scenografico, spettacoloso, splendido, straordinario, vistoso, straordinario

Questa piccola lezione di grammatica solo per farvi capire quanto io abbia adorato questo terzo e, ahimè, ultimo romanzo di una trilogia che ho amato tantissimo. I motivi sono tanti ma il primo tra tutti sono i due personaggi che più mi sono entrati nel cuore.

Flavio, protagonista indiscusso del secondo romanzo è un uomo turbato che vuol fare giustizia a modo suo. Ne I figli del male lo abbiamo lasciato alle prese con i pedofili e la sua scatola segreta in cui raccoglie i documenti degli uomini che molestano le ragazzine.

Nel primo romanzo invece, Il buio dentro, facciamo la conoscenza di Damiano. Damiano è sicuramente il mio personaggio preferito. Completamente diverso da tutti gli eroi di cui ci siamo innamorate negli anni. È un mostro, dentro e fuori. Storpio, pieno di cicatrici dopo l’incidente che l’ha quasi portato alla morte. Ossessionato da Claudia e dall’Uomo del Salice che lo ha reso un uomo più ricco di quel che pensassimo, è in realtà solo un uomo spezzato.

Sono sincera, Le colpe della notte è volato via così velocemente che mi son sentita orfana subito dopo averlo terminato. Per questo devo ringraziare La Corte Editore che mi ha dato la possibilità di leggerlo in anteprima per voi.

Ancora una volta Antonio Lanzetta mi ha fatto rapire dai suoi personaggi e da Castellaccio. La storia di Cristian è leggermente diversa dalle altre, il protagonista è infatti il ragazzo e non Flavio o Damiano. Stefano, il terzo protagonista dei primi due romanzi, resta sempre un po’ in disparte ma appare sempre al momento giusto.

Per qualche ragione mi son sentita molto vicina a Cristian, per il suo stile di vita quantomeno. Le colpe della notte però è stato capace di coinvolgermi, emozionarmi e farmi battere davvero il cuore. Se posso però fare un piccolissimo appunto devo dire che mi è dispiaciuto non conoscere più a fondo le storie di Ramona e di Roberta. Soprattutto di Roberta perché alla fine quella di Ramona viene almeno accennata.

Menzione speciale per Cicatrici, il racconto breve in regalo con il pre-order de Le colpe della notte.Le colpe della notte - Cicatrici

Copia omaggio da parte de La Corte Editore che ringrazio

Scroll To Top